Mai

Ci sono cose che non capirò mai.
L‘improvvisa comparsa dell’amuchina gel sui banchi delle farmacie e vicino alle casse dei supermercati. Praticamente ovunque.
La presenza costante di quello scocciatore che spunta come un fungo ipercinetico proprio quando non lo vorresti fra le balle.
Gli orari di partenza e di arrivo di certi autobus scolastici, per cui domani potremmo sentirci dire che si va via alle tre di notte senza battere ciglio.
Uno psicoterapeuta che al collo portava una catenina d’oro con la medaglietta della Madonna delle Grazie e un cornetto portafortuna.
Il grande fratello e chi lo segue, per questa edizione me compresa.
Gli cloni di cronometri sfarzosi.
Non capirò mai niente di ciò. A parte gli articoli.

Francesco De Gregori – L’agnello di Dio

Annunci