Aculei

Non ero informata che dal libro fosse stato tratto un film.
Tra l’altro il volumetto giace nella mia libreria, ancora intonso.
Ci ho pensato un po’, poi ho deciso che a volte sono ammessi anche i percorsi inversi.
Devo riconoscere che il film, ben diretto, mi è piaciuto.
E, quasi inevitabilmente, è scattato un processo identificativo con Paloma e Renèe Michel, le vere protagoniste della storia.
Due donne, un’adulta e una bambina, che riescono ad incontrarsi sul terreno comune della diversità intesa come non appartenenza a certi schemi che ci vorrebbero tutti omologati e ciclostilati come fogli di carta.
L’incontro di due teste pensanti, e di due sensibilità diverse da quelle millantate dalla maggior parte della gente.
Non aggiungo altro: ogni parola in più sarebbe  inutile.  

Annunci