siempre alerta

Marlie Luz

La gente dice che…

Qualunque cosa dica io, testarda come un mulo, continuo ad andare dritta per la strada che ho imboccato qualche tempo fa.

Strada a tratti brulla e solitaria, ma priva di buche e tagliole per animali in buona fede.

Eppure a volte accade di farsi tentare da una deviazione che promette un minimo di ristoro all’ombra di quieti alberi secolari.

Giusto il tempo di accorgersi che la vecchia e solida quercia è un’illusione ottica, come le oasi per i viandanti nel deserto.

Se si è sufficientemente allenati agli abbagli si girano i tacchi velocemente, e ci si reimmette sulla vecchia, cara strada senza brutte sorprese.

Inoltrarsi a lungo in “strade – miraggio” può fare malissimo, perché le figure che appaiono quando ci si sente soli e spersi sono più suadenti e vacue delle sirene che incantarono Ulisse.

Ne so qualcosa, ahimè, ma la mia rinnovata diffidenza (dio, quanto spesso si rinnova) a tutt’oggi rappresenta la mia ancora di salvezza.

Perché le mistificazioni sono pane quotidiano per tanti, ma io sono a dieta, e scelgo sano.

Buenas noches, mis amigos.

Siempre alerta.

Manu Chao – Por Ti (Libertad)

La foto è di Marlie Morante, Luz de Aurora Photography

Annunci

e allora mambo

fare_spallucce corrLo conosco, quel verso d’uomo rassegnato, quel voler riassumere in un suono gutturale “sì, mia cara, è così e non ci si può far niente”.
Lo conosco e non mi piace: è resa, abdicazione, abbandono.
Piuttosto che assimilarne il senso preferisco non ascoltare, evitare, provare a darmi alla macchia.
Cacofonia allo stato puro: un suono sgradevole e volgare, per certi versi.
Non che sia cresciuta adorando il mito di colui che “non deve chiedere mai”.
Anzi.
Trovo che una certa dose di fragilità, lacrime incluse, renda gli uomini addirittura più attraenti, laddove la fragilità fa parte di un approccio empatico alla vita.
L’atteggiamento rinunciatario di chi emette quel suono gutturale non ha nulla di positivo, non promette comprensione perchè non ne contempla.
– Sì, è così ed io non ci voglio far niente.
Parlare e confrontarsi serve solo fino ad un certo punto, al di là del quale le parole sono solo sbuffi di vapore in una gelida serata.
Non sto qui a tessere lodi acritiche per le donne: siamo tutti fallibili, quasi tutti potenzialmente vigliacchi.
Forse noi abbiamo imparato meglio, assimilandola, l’arte della mediazione, del confronto costruttivo, del voler salvare il salvabile finchè si può.
Forse abbiamo ereditato, e questo non è positivo, l’attitudine al sacrificio per il bene altrui, a qualunque costo.
Un po’ di sanissimo egoismo è la prima regola dello stare in pace con se stessi, e questo gli uomini l’hanno imparato subito, e molto bene.
Salvo eccezioni, chè quelle non andrebbero mai omesse.
Tuttavia ogni volta che sento o ascolto quel suono gutturale mi si accappona la pelle.
Lo immagino associato ad un’alzata sincrona delle spalle (con incassamento simultaneo del collo), e mi prende un’insopprimibile voglia di allontanarmi.
Anche per lunghissimo tempo.

Vinicio Capossela – E allora mambo

certi inutili percorsi necessari

still-of-robert-de-niro-in-the-deer-hunter-large-picture bnLe persone seguono i loro percorsi, e vanno dove devono o vogliono andare.
Altre persone attendono lo svolgersi di eventi che non dipendono esattamente dalla loro volontà, e spesso chinano il capo solo per quieto vivere.
Tutte fanno parte di un gioco, spesso crudele, che assomiglia vagamente alla roulette russa.
Non ci si spara sul serio, ma certe pallottole figurate fanno più male di quelle vere, e molto spesso colpiscono il bersaglio.
Un bel giorno ho deciso di trascorrere il resto della mia vita con le bestiole che vivono con me già da un po’.
Mio figlio, com’è giusto e logico che sia, andrà per la sua strada.
Ho preso questa decisione scientemente, e la porterò avanti, costi quel che costi.
Lo sguardo tenero di un esserino indifeso ripaga da delusioni e speranze abortite.
Occhi puri di un’anima pura: quella che noi non avremo mai.

sai, a volte niente è come sembra

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Niente è come sembra: la rabbia incontenibile perchè gli argini minacciano di cedere, la cortesia affettata, la riesumazione tardiva di due persone, Romeo e Giulietta degli anni ottanta, che non esistono più.
E in tanto grazioso anacronismo mi muovo come una macchina programmata per funzionare al meglio e senza sprechi.
Esser diventata la cantrice del perduto amore alla fine mi ha messo di fronte al fatto che non avessi più nulla su cui versare lacrime: panta rei, e aggiungo menomale.
La vita-recita di ognuno di noi contempla facce che sfilano via in successione più o meno rapida: qualcuna resta, con un sorriso antico stampato sul volto, la maggior parte si dilegua lentamente come gli ectoplasmi di certi libri.
Ti svegli, un giorno, ti guardi intorno e non riconosci la fauna che ti limita lo spazio vitale con giri concentrici degni  di uno squalo.
Poichè siamo adattabili per eredità e definizione,                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      svolgo velocemente il mio compito di brava esecutrice ormai esperta nell’arte di indossare maschere alla bisogna, e torno sulla mia strada.

U2 – Window in the Sky