amen

tumblr_ncgbj0L0eg1tlpeylo1_500

Qualcuno, leggendomi, potrebbe pensare che sia andata del tutto poichè, alla mia veneranda età, oso parlare ancora di amore.
Senza sapere che cosa sia di preciso, tra l’altro.
Probabilmente è un mix di attrazione, comprensione, ACCETTAZIONE E FIDUCIA RECIPROCHE.
Come se la fiducia, quella vera, si ottenesse con la raccolta punti di biscotti o formaggini.
Dopo mesi di intenso trasporto e altrettante intense perplessità ho capito che era necessario che uscissi di scena.
Forse perchè il mio ruolo è stato assegnato a un’altra; forse perchè obiettivamente non sono brava a tenere accanto  qualcuno che non mi vuole, essere umano o disumano che sia.
Con gli animali me la sono sempre cavata meglio per la loro straordinaria capacità di dare, pretendendo poco in cambio.
E non son brava a farmi valere perchè la mia autostima è una ruota sgonfia che necessita spesso di un intervento in extremis.
Che volete farci?
Ognuno di noi è figlio della sua storia, fatta di genitori, nonni superstiti, fratelli e sorelle, parenti di ogni genere.
Ai più fortunati tocca scontare una pena (ma quale? e perchè?) in un prestigioso collegio salentino che oggi, per quel che ne so, è una scuola come le altre, frequentata da femmine e maschi, ma che ai miei tempi era un’austera costruzione con le sbarre alle finestre e un orologio gigante, posto sulla parte più alta della facciata anteriore, che suonava ogni quarto d’ora.
E’ vero, per una lunga serie di ragioni, ma anche per colpa mia, non sono ancora capace (nonostante la suddetta veneranda età), di essere a mio agio con certe persone: proprio con quelle che mi si erano avvicinate mostrando sentimenti ambigui perchè avevano in testa molta più confusione di quella che ho io, normalmente.
C’è che ho imparato a perdere, e persino a lasciar andare senza astio.
Ovvio, mi son data del tempo per metabolizzare, ma mi rialzo sempre.
Sì, mi rialzo perchè non sopporto di pagare ulteriormente lo sbaglio di aver sopravvalutato chi non lo meritava e, magari, di aver lasciato andar via chi sapeva sintonizzarsi con me e le mie paranoie.
La vita è fatta anche per sbagliare.
Magari anche per porre rimedio, e stavolta sarò molto attenta alla chiarezza altrui, ma soprattutto alla mia.
Stavolta niente musica, ma un articolo illuminante.
E che lo spirito santo discenda su di voi, e con voi rimanga sempre. :)

Se l’amore non si vede né si sente, non esiste o non vi serve

La foto è di Marla Morantehttp://luzdeaurora-marlamorante.tumblr.com/

Annunci

2 pensieri su “amen

  1. Primo tu non centri nulla con la tipa in foto.
    Secondo perchè dovresti stare con uno che non ti vuole più?
    Terzo quando si assaggia la libertà di amare e di amarsi, quella di starsene spesso per i fatti propri è facile diventare estranei al mondo, a quel tipo di maondo da “istituzioni altolocate e stabili”.
    Quarto la vita è fatta anche per indovinare, analiziamola o anche no. viviamola.
    Quinto sto ancora aspettando lo spirito santo… ma sicura di avergli dato l’indirizzo giusto?
    Amen

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...