gennaio

  Di solito non prego, nel senso che non prego più.
Stasera sono stata a messa per il trigesimo di mia zia, ma sono un pesce fuor d’acqua: l’ho fatto per lei, che non c’è più, e per i miei cugini, ai quali voglio bene. Anche per mio zio, che  non ha mai perso il senso dell’umorismo.
Sotto ho appuntato una sorta di accorato appello ad un Padreterno di cui non ho notizie, e mi è piaciuto far presentare le parole ad un angelico  Christian Bale a mani quasi giunte.
Al crocevia della chiesa sono stata schiaffeggiata con violenza da un vento gelido, e forse quei ceffoni mi hanno fatto bene: riuscissero a piantarmi in terra con piedi e testa, queste folate di tramontana.
Gennaio è un brutto mese: lo è diventato un po’ di anni fa, e da allora non c’è stata volta in cui non mi sia successo qualcosa di triste, spiacevole o solo deludente.
January hits, january hurts, steals, brings away someone.
Come ho scritto su facebook tra il serio e il faceto, qualcuno mi liberi da questa sorta di maledizione: son pronta a pagare.
A pagare un compenso, intendo.

Pearl Jam – Come Back

Annunci

15 pensieri su “gennaio

  1. ciao Nic,
    buon anno a te, io invece gennaio lo vivo come un preludio di primavera, girata la boa del solstizio, le giornate si allungano e il sole diventa sempre più impertinente, la bestiola che c’è in me ne gioisce pensando che porti chissà che… un abbraccio

  2. Infatti io continuo a sperare che sia solo una brutta coincidenza, Viv. ;)

    Dovrebbe essere così, Impo, ma ognuno ha le sue lune, i suoi periodi orribili, le sue fisse, se vogliamo. Però il ripetersi, negli anni, di schemi quasi prestabiliti, qualche dubbio lo fa nascere. Oltre ai primi, innegabili germogli di primavera.

  3. Non so, sono cattolico, prego, non pratico, pecco e sorrido; ho mesi da cancellare, giorni da cancellare, ore e minuti e secondi da cancellare. Sono incazzato e poi sono felice.
    Non sono la persona giusta per dare un consiglio.

  4. Hai descritto un tale casotto che il consiglio giusto potrebbe venire proprio da te: dopotutto siamo impastati tutti di speranze, patrimoni scomodi, vite da cancellare (ok, magari ho esagerato), peccati di ogni tipo.
    Pianti e risate.
    Adesso cosa segna il barometro, amico conterroneo?
    bacio. :**

  5. ciao Nico.L’altro anno gli auguri ce li facemmo via sms.Quest’anno te li faccio sul tuo blog.Spero che siano ugualmente graditi….e cmq a presto su fb
    Ciao,Clem

  6. Per me l’importante è che siano finite le cosiddette FESTE durante le quali è sempre successo di tutto e di più. per inciso il casotto di Baol è molto più comune di quanto non si creda.

  7. Ciao, gennaio è un mese triste anche per me… è l’ultimo mese che ha vissuto mio padre senza immaginare di dover morire…il mese del suo compleanno. Poi febbraio se lo portò via, senza preavviso!
    Un abbraccio

  8. Nel mese di gennaio mi sono sposata.
    Fra pochi giorni festeggerei 13 anni di matrimonio.
    Nel mese di gennaio di qualche anno fa ho detto al padre di mie figlie che non l’amavo più. Ed è stata una delle scelte più tristi, difficili e dolorose.
    Non lo so, Nico.
    Ogni mese ha i suoi lati positivi e negativi.
    So di certo che il freddo mi intristisce.
    Aspetto la primavera per sperare in una “rinascita”.
    :**

  9. Infatti è un casotto molto normale e molto umano, Enzo. Anche simpatico. Finite le feste tocca rimboccarsi le maniche in ogni senso.

    Francesca, mi dispiace: certi eventi sono i peggiori in assoluto, perchè non esiste rimedio al mondo.
    Un bacio. :**

    Lo so, Maria, ma da un po’ di anni è come se tutto ciò che è negativo (nella mia vita, ovvio) si concentrasse in questo periodo.
    Spero in un’inversione di tendenza, anche se ci credo poco.
    E poi c’è il freddo, che qui da noi inizia sul serio proprio in questo mese, e non mi aiuta per niente.

  10. Sarebbero 23 anni di matrimonio, non 13…
    Anche qui il freddo inizia a farsi sentire ora.
    Specialmente la mattina presto.
    Odio il freddo…

  11. Pregare fa bene alla propria resistenza, qualunque sia il dio che ci inventiamo. Non disperare, nemmeno in gennaio, che può trasformarsi in un mese bellissimo.

  12. Magari potrebbe essere meno spaventoso del previsto, Ioviracconto. La preghiera…certa ripetitività ipnotizza e fa bene all’anima, come i mantra.

I commenti sono chiusi.