Dang dang doko dang

In uno spazio piccolo per mio volere
sbong
irto di spine e  pericoli incombenti
mi accuccio sul mio corpo scarno
sbong
simulacro di un’opulenza svanita
mi accuccio ascoltando i rintocchi del cuore
sbong
pensando a un fantasma impudìco
e al cerchio di fuoco
che battezzerà la mia carne.

Anathema – Hope

Annunci

10 pensieri su “Dang dang doko dang

I commenti sono chiusi.