Blog chiuso per ferie

Era nell’aria.

Per un po’ (onestamente non so per quanto) mi trasferisco su facebook, dove posso alternare la nobile arte del cazzeggio alla trattazione di argomenti seri.

Molti di voi sono già lì, mentre alcuni, particolarmente riottosi, si rifiutano di entrare in un social network.

Siccome ho bisogno di mandare cervello e problemi in vacanza, per adesso preferisco che sia così.

Se ne avete voglia, potete trovarmi  da quelle parti come Nico Letta, e-mail “testabislacca@gmail.com”.

Tutto questo parlarmi addosso, e parlare di chi non meriterebbe nemmeno lo spreco di un  neurone, ha prodotto in me una stanchezza mortale.

Baci, e a presto.

Annunci

16 pensieri su “Blog chiuso per ferie

  1. ciao nicoletta, buone vacanze, dunque. ho provato ad esserci, su fb, e lo trovo di una noia pazzesca. proprio noioso. infatti mi sono cancellata senza alcun rimpianto…click.
    ogni tanto passerò di qui a vedere se ci sei..
    a bientot
    cristina

  2. Io non amo Fb e sono iscritta solo ed esclusivamente perchè ho ritrovato persone che poi ho sentito per altre vie.
    Ti verrò a trovare qui e salutarti anche se non ci sei
    Buone vacanze e buon pro ti faccia qualsiaisi cosa tu faccia.
    Un abbraccio sempre affettuoso.

  3. So che tutti aborrite fb. Io stessa non ne vado pazza, ma riesco a comunicare velocemente e con poco spreco di meningi.
    Sono stanca, svogliata e con un carico da novanta di demotivazioni di vario genere sul groppone.
    Non abbandono la barca che affonda.
    Passerò a salutarvi, perchè ci tengo.
    Besos.

  4. Vecchia mia, sapessi come ti capisco ……
    In questo periodo non riesco neanche a seguire il cazzeggio su fb. Mi sdraio sul divano davanti al ventilatore e guardo il vuoto ….
    e …………

  5. Lo so bene che moltissimi di voi su fb non ci verrebbero nemmeno morti.
    In questo periodo è il massimo della “comunicazione” che io riesca a concedermi. Ma cosa credete, che il cazzeggio sia senza fine?
    No no.
    Qualche video, qualche parola, qualche ciao.
    Efesto, anch’io guardo spesso il vuoto, ma mi hanno detto che sono forte, quindi ci devo credere.

I commenti sono chiusi.