Senza rancore

Pensavo di avere una struttura edilizia normale, e invece la mia casa è senza porte.

Un’anima senza porte è un luogo aperto ai venti e alle intemperie, e non permette lo smistamento e lo stoccaggio del materiale che non serve più.

“Noi uomini mentiamo sempre: fa parte della nostra natura. Ma tu puoi imparare a difenderti”.

L’amico è onesto e sincero: ammette le debolezze della sua specie con estrema naturalezza.

L’ho apprezzato, anche perchè non è tipo da giochetti verbali fini a se stessi, o da pietosi tentativi di maldestri intortamenti.

“Siamo falsi perchè ci hanno disegnati così”.

Bene. Io non vi cancello, perchè penso che in questo mondo ci sia posto per tutti. Ma se mi guardo le spalle non dite che sono la solita diffidente e prevenuta. Con tutte le medaglie che ho appuntate sul petto penso di averne ben donde.

Kasabian – Happiness

Annunci

18 pensieri su “Senza rancore

  1. Scorpioni e rane dunque.Il tuo amico ha ragione:la maggior parte di noi,me compreso,ha ricevuto un’educazione sessuale del tipo:”Scopa tutte le donne che ti capitano a tiro,senza guardare troppo per il sottile.Più ne scopi più sarai rispettato,più sarai rispettato più avrai possibilità ed occasioni per scoparne altre e così via.”Uno poi cerca di ragionare su ciò che gli è stato detto ma ormai l’imprinting è stato dato.Roberto

    PS Spero che l’uso del verbo scopare sia tollerato,se non ammesso.

  2. Vabbeh, ma la battuta del tuo amico è rubata da quello che dice Jessica Rabbit: “Non sono cattiva, è che mi disegnano così.”
    No no, io non la penso così.
    E’ che a volte noi uomini mentiamo sempre, è che spesso siamo costretti a dire delle mezze verità, ecco.
    E la metà che diciamo è quella che più ci fa comodo…

  3. Conosco quel tipo di educazione, Roberto: e la schifo. Per qualche tempo ho creduto che ci fossero degli esemplari “differenti”, e invece mi sbagliavo.
    Non voglio generalizzare e dire che voi siete tutti falsi e noi sante marie goretti.
    No no.
    Io stessa ho imparato a mentire: e sapessi come mento bene…
    ps.
    In questo spazietto non esiste censura. Ergo ben vengano “scopare”, “trombare”, “chiavare”, “fottere” e chi più ne ha più ne metta. ;)

    Allora avvalori la tesi da me esposta, Aquila. La battuta in Rabbit style l’ho scopiazzata io: il mio amico si è limitato (limitato???) a dire quello che ho riportato all’inizio.
    Vedi, ho conosciuto uomini che sembravano davvero diversi dalla massa amorfa di quelli fatti in serie. E invece erano solo mentitori molto più abili di altri. La mia maniera di difendermi è aver imparato a mentire a mia volta. Ok, poi finisco per vuotare il sacco, ma intanto faccio quello che ritengo giusto per me.

  4. Non mi sento di dare torto al tuo amico, ma non credo sia un processo irreversibile. Chi sceglie di fare un change comportamentale e ci riesce lo fa con la forza di volontà. Certo la natura è la natura, ma siamo tutti maledettamente, meravigliosamente, diversi :)

  5. Ciao Nic, in Italia danno l’imprinting che piu’ conquiste fanno e piu’ sono “forti” qui da me invece ci si mettono le prof di biologia ad ingnare ai maschi che e’ nel loro DNA di andare in giro a fecondare piu’ femmine possibile perche’ nella preistoria funzionava cosi’. Insomma, dovunque ci si giri, trovano comunque una scusa!
    Ti abbraccio forte forte cara Nic, sono contenta che ci sei.
    E grazie di cuore anche per il tuo sostegno.

  6. si mente quando si ha paura. Difendersi, infondo, è riuscire a guardare oltre quella paura con un poco di comprensione. E andare per la propria strada, con le proprie ferite, e le proprie medaglie. Come sempre, purtroppo abbastanza soli.

  7. vero, sono per lo più bugiardi, è più comodo, non hanno voglia di mettersi lì a spiegare o di cambiare certi comportamenti. più facile. a me da’ più fastidio la bugia del comportamento negativo, non mi va di essere trattata da stupida e non voglio dovermi sentire sempre insicura perchè non so se dicono la verità o no.
    se una riuscisse a farsene una ragione e a prenderli come sono….

  8. Più che altro maledettamente diversi, Maraptica.
    Migliorare certi aspetti è possibile, ma in definitiva non conviene. Non ho mai visto un bugiardo cambiare, in vita mia.

    E’ vero, Vic: che ci mettano in mezzo le pessime abitudini o l’antropologia, loro son fatti così, quindi vanno accettati.
    Ma anche no, mi son detta.
    Ad un certo punto della mia vita, tanto tempo fa, mi dissi che mi sarei comportata in tutto e per tutto come un uomo, e l’ho anche fatto.
    Poi mi sono resa conto che snaturare se stessi non paga.
    Grazie a te, e al tuo libro che mi ha fatto compagnia, e mi ha fatto rendere conto di non essere proprio una marziana. :))

    Gians, sarà anche vero che l’Olanda ottunde i sensi, ma quello che ho scritto è di una semplicità vergognosa. :p

    Aquila, difenderti da chi?
    Obiettivamente gli uomini in difesa sono veramente pochi, ma ammetto che alcuni li ho conosciuti: peccato che a me siano sempre capitati i più falsi. E più sembravano “perbene”, più erano tarocchi.
    Ah, la vita…

    Si può mentire per paura e per difesa, ma anche per abitudine, Lila. Gli uomini, in genere, sono falsi e mentitori, e hanno queste pessime caratteristiche nel dna.
    Prima di parlar male degli altri son solita farmi un esamone di coscienza. Ebbene: io ho mentito, ma solo per salvarmi le terga. Per evitare attacchi ingiusti. Per poter avere la mia fettina di libertà.
    Adesso non mi pongo più nemmeno il problema.

    Difficile prenderli come sono, Animapunk: anch’io detesto essere presa per i fondelli, e la sola idea di essere stata trattata come una cretina mentre mi stavo fidando mi fa cadere le braccia. Alla fine ci si rende conto di aver dato l’anima a chi non meritava nemmeno qualche caramella.
    Ma sì, in fondo va così da quando esiste il mondo, e gli uomini di oggi, così “moderni”, non sono dissimili dai loro antenati con la clava e le pelli addosso. ;)

    Ecco, Marco: tu potresti essere un’eccezione.
    Ok, ma come ci si difende?
    Io ci riesco solo evitando la gente, limitandomi a rapporti molto superficiali, voltando i tacchi appena inizio a sentire sul collo il fiato di qualcuno.
    Ahi ahi: processo irreversibile. Temo.

  9. Mah, e poi di nuovo mah… uomini che mentono …donne che si difendono. Pregiudizi, situazioni scontate. finali prevedibili- Ma non è sempre così, mentiamo tutti prima o poi. Le donne raccontano balle anche quando fanno all’amore, gli uomini quando non hanno il coraggio di chiedere chiaramente un rapporto fisico. Noi tutti quando ci rifiutiamo di regalarci di più anche col rischio di prendersela in quel posto . Nic, spesso raccontiamo minchiate anche sui blog, spesso diciamo una cosa per averne maliziosamente in cambio un altra oppure non la diciamo per non perdere il contatto.
    Sarà anche vero che ci fu un tempo in cui volevi fare l’uomo ma sei femmina dalla testa ai piedi e si vede da come scrivi da 3 anni in qua, sei come sei e noi pure : credo che il nostro vero spunti solo in segreto e in silenzio e non in un post. Peccato poterlo solo immaginare. PIERO

  10. io non mento quasi mai e in effetti per questo mi sono sempre sentito strano, proverò ad andare al gay pride

  11. Ho mentito anch’io, Piero, ma non per fare del male. Eppure sono stata trattata come non meritavo.
    E adesso son stanca anche di stare a sfogarmi qui, chè tanto non serve a me e tantomeno a voi.

    Il tesoro sei tu, Vic: ci ritroviamo su facebook.
    Un bacio.

    Prima di arrivare a ciò che proponi dovrò ancora lavorare moltissimo, Metro.

    Quando ci vai fammi un fischio, Impo: ci conto. ;)

    Vedi, Gians? Sono cresciuta solo anagraficamente. :)

  12. Secondo me non esistono tereotipi di mentori maschi o femmine, conosco benissimo rappresentanti esemplari di entrambe le categorie.
    Piuttosto la cultura di matrice maschile consente di “giustificare” le menzogne maschili rispetto a quelle femminili, considerato che la donna che mente è perfida e l’uomo che mente bastardo ma dannatamente affascinante.
    E del resto la cronaca recente dà la misura in cui ancora oggi la donna è considerata meno “libera” di fare ed essere se stessa rispetto ai maschietti, anche di mentire.
    Il guaio è che ci sono donne che non hanno capito bene la storia dei ruoli fittizi e non fanno altro che alimentare questi stereotipi.
    Io sono sono dell’avvico che ognuno di noi ha una certa quantità di sbugiardi e bugiarde che incontra sul suo cammino a volte tutti insieme a volte incasellati nel tempo, finita questa quantità ha la fortuna di avere accanto gente sincera e a volte spietata per questo ma almeno non falsa.
    A te forse ti è toccata la dose abbontante di bugiardi, ma tranquilla, poi finisce:-)
    Un abbraccione sincero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...