Slalom

Un giorno tutto cambia.
Te ne accorgi una mattina, quasi all’improvviso.
Apri gli occhi e i tuoi pensieri hanno imboccato strade diverse, connotandosi di aspetti che non conoscevi nemmeno.
Lì per lì ti chiedi se è effetto del torpore che segue i tuoi pochi attimi di dormiveglia.
Poi ti alzi, quasi brancolando, e mentre ti dirigi verso la cucina, schivando gli stipiti delle porte come uno sciatore avvezzo agli slalom, realizzi che dentro di te è avvenuta una rivoluzione copernicana quasi senza che te ne rendessi conto.
Un tot inquantificabile di pugni allo stomaco, e le crisi successive, hanno lentamente modificato, plasmato la tua anima in silenzio, scavando e lavorando di fine scalpello.
La tua nuova identità riempie la moka di caffè, la mette sul fuoco e si siede, lentamente, come se ogni piccolo movimento muscolare fosse il prodotto di uno sforzo supremo dell’universo.
La tua nuova identità beve il caffè bollente, mentre fuori un altro sole malato si affaccia sulla vita di sempre.

Carmen Consoli – Non ti ho mai chiesto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...